Accesso Utenti

Visitatori

Abbiamo 221 visitatori e nessun utente online

LINGUE

NEWS

Da maggio 2017 nasce la collaborazione tra Galerie Josephine e IngArch, uno studio di ingegneria e architettura volto a coniugare entrambe le discipline in un'unica materia che governa i processi legati al mondo delle costruzioni.

La fusione di queste esperienze, così diverse, ma così complementari, permetterà di creare progetti pienamente rispondenti alle esigenze dei clienti fornendo un’assistenza a 360°, che va dagli studi di fattibilità, alla progettazione e direzione lavori, fino all'aspetto più stilistico dell’interior design arricchito dalla mobilia e dai prodotti tessili di Galerie Josephine, un'azienda centenaria che grazie alla sua esperienza si annovera tra le più esperte nella vendita e manifattura di tessuti di arredamento per la casa.

Concorso per il miglioramento sismico di un edificio e demolizione e ricostruzioni di un 'altro corpo di fabbrica

Il progetto a base di gara riguarda un insieme di interventi su un edificio destinato a Caserma ___________ di Arezzo, tra cui in particolare la ristrutturazione e il miglioramento sismico di un edificio in muratura e la costruzione di un nuovo edificio in luogo di un altro da demolire.

 

L'edificio di nuova realizzazione, in cemento armato, prevede proposte migliorative che riguardano:

  1. fondazioni profonde su pali trivellati Φ800 mm disposti tipicamente uno per ciascun pilastro, limitando in tal modo la profondità di scavo a circa 1 m dal piano finito di calpestio degli edifici, e in tale altezza sono previsti i casseri a perdere plastici per la realizzazione di intercapedine areata (tipo Igloo);
  2. travi di solaio tipo REP, prefabbricate autoportanti, tralicciate e collaboranti a sezione mista. Il sistema presenta evidenti vantaggi in termini sia di capacità di resistenza, in particolare per le azioni sismiche, sia in fase di costruzione,

 

arezzo1

 

 

Il modello strutturale è stato realizzato con il programma Midas Gen, con cui sono stati progettati e verificati gli elementi strutturali (travi, pilastri, soletta di fondazione e pali)

arezzo 2

 

L'edificio in muratura è oggetto di adeguamento sismico in quanto risulta inadeguato sia per carichi verticali (schiacciamento) sia per azioni sismiche (push-over).

Gli interventi di rinforzo necessari per l’adeguamento sismico sono:

-        ringrosso delle pareti longitudinali con mattoni pieni in laterizio, ammorsati alle pareti esistenti con barre passanti;

-        rinforzo con intonaco armato per le pareti longitudinali e trasversali;

-        rinforzo delle pareti trasversali con nastri di fibra di acciaio ottonato in matrice di malta a base di calce e ad alta resistenza.


Arezzo 3 arezzo4