Accesso Utenti

Visitatori

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

LINGUE

NEWS

Da maggio 2017 nasce la collaborazione tra Galerie Josephine e IngArch, uno studio di ingegneria e architettura volto a coniugare entrambe le discipline in un'unica materia che governa i processi legati al mondo delle costruzioni.

La fusione di queste esperienze, così diverse, ma così complementari, permetterà di creare progetti pienamente rispondenti alle esigenze dei clienti fornendo un’assistenza a 360°, che va dagli studi di fattibilità, alla progettazione e direzione lavori, fino all'aspetto più stilistico dell’interior design arricchito dalla mobilia e dai prodotti tessili di Galerie Josephine, un'azienda centenaria che grazie alla sua esperienza si annovera tra le più esperte nella vendita e manifattura di tessuti di arredamento per la casa.

L'intervento progettuale posto a base di gara prevede la costruzione di un complesso edilizio sede della xxxxxxxxxxxxxxxx. Esso si compone di un edificio principale che ospita prevalentemente autorimesse e uffici e da un piano di copertura dell’autorimessa e locali per impianti, che costituisce il piazzale della caserma.

La struttura della parte in elevazione è posta su isolatori sismici, per cui esso è sismicamente separato dalla struttura del piazzale con giunti sismici di adeguata larghezza. Poiché la presenza degli isolatori sismici annulla gli effetti delle variazioni termiche nella struttura, non è previsto alcun giunto interno che separi l’edificio in più parti.

GI1

aq1
Per la struttura dell’edificio principale si propone un sistema integrato di travi REP e pilastri SISMI PDTI, costituito da travi REP Cls prefabbricate e pilastri misti a dilatazione trasversale impedita, già integrati con isolatori sismici a doppio pendolo. Tale sistema consente di ottenere una struttura isolata e nel contempo dotata di elevate caratteristiche di resistenza, garantendo qualità dei materiali e velocità e correttezza di montaggio.

aq2

I pilastri sono profili cavi in acciaio riempiti in opera con calcestruzzo, composti da flange per l'alloggiamento delle travi di piano e da piastre metalliche per l'ancoraggio alla fondazione mediante tirafondi e per l'alloggiamento del dispositivo antisismico.

Le travi sono di tipo xxx, prefabbricate autoportanti, tralicciate e collaboranti a sezione mista, particolarmente adatte per strutture che richiedono elevati prestazioni per sovraccarichi e luci. Oltre alle elevate capacità di resistenza, in particolare per le azioni sismiche, si ottengono infatti considerevoli vantaggi in fase di costruzione, montaggio e trasporto


aq3aq4

La presenza del giunto sismico implica adeguati accorgimenti e particolari costruttivi idonei: gli ascensori sono costituiti da strutture in acciaio "appese" ai piani superiori dell’edificio, essendo le quote di sbarco più alte del piano isolato; le rampe delle scale che collegano il piano interrato con il piano terra sono separate da un giunto orizzontale posto alla quota di scorrimento degli isolatori; ancora, per quanto riguarda le pareti in c.a. che sostengono le parti contro-terra dell'edificio, quando la quota della superficie del terreno raggiunge quella di scorrimento degli isolatori sismici la parete di sostegno si allontana da quella di tamponatura dell’edificio, formando un’intercapedine praticabile per l’ispezione e per l’eventuale sostituzione degli isolatori sismici.

aq5
Il sistema di isolamento rappresenta la parte cruciale del progetto e prevede la presenza unicamente di isolatori a scorrimento, senza dispositivi ausiliari, in quanto essi inglobano funzioni dissipative e ricentranti per capacità intrinseca. Gli isolatori sono stati progettati e verificati con un'analisi dinamica lineare sulla base degli spostamenti prodotti dal terremoto di progetto elastico allo SLC e modellati quindi, in relazione alle loro caratteristiche meccaniche, con un sistema di molle che ne riproduca il comportamento visco-elastico lineare.


aq6